x 

Caleffi 625 pressostato di sicurezza a ripristino manuale 1-5 bar

-16% pug_caleffi_pressostato_di_sicurezza_625
caleffi
Produttore Caleffi
Codice:  PGT.04461
Codice produttore:  625000
GTIN (EAN,ISBN):  8016615021998
Disponibilità del prodotto:   2
Pressostato di sicurezza a ripristino manuale 1-5 bar

Descrizione: 

Pressostato di sicurezza,
a ripristino manuale.
250 V - 16 (10) A.
Pmax d’esercizio: 5 bar.
Campo di temperatura ambiente: 0–50 °C.
Campo di temperatura fluido: 20–110 °C.
Attacco 1/4” femmina.
Grado di protezione: IP 44

Modello 625000
Pressione max. (bar) 5,0
Range regolazione (bar) 2,0-4,5
Scala graduata (bar) da 2,0 a 4,5
Regolazione di fabbrica (bar) 3,0
Differenziale minimo di riarmo (bar) 0,5
Tolleranza di fabbricazione (bar) ±0,15
Dimensioni elemento sensibile (mm) 49 x 49 x 0,8
Campo di temperatura fluido 20÷110°C
Temp. massima ambiente 50°C
Gruppo fluido 2
Connessione idraulica 1/4" G
Coppia di serraggio max.
- del raccordo idraulico 35 Nm
- dei pressacavi 2,5 Nm
Grado protezione IP 44
Corrente nominale 16 (10) A
Tensione massima 250 Vac
Frequenza 50-60 Hz
Sezione cavi elettrici utilizzabili 0,75-4,0 mm2
Periodo di stress elettrico
tra le parti isolanti LUNGO
Classe (EN 60730-1) I
Categoria (EN 60730-1) D
Tipo azione (EN 60730-1) 2.A.H
Grado di inquinamento (EN 60730-1) GRADO 2
Tensione impulsiva nom. (EN 60730-1) 2,5 kV
Prova della biglia (EN 60730-1) 85°C
Massima frequenza di commutazione 14 cicli/min

Liquidi compatibili
Il pressostato è idoneo per l’uso esclusivamente con acqua e con soluzione di acqua e glicole (etilenico o propilenico) al 50 % di concentrazione massima.
Qualora vengano impiegati inibitori della corrosione, assicurarsi che siano compatibili con il materiale della membrana (EPDM). Contattare il costruttore in caso di dubbi.

Installazione
- L'installazione del pressostato di blocco deve essere effettuata da personale qualificato.
- Il pressostato, se correttamente immagazzinato e successivamente installato secondo le prescrizioni di questo manuale, ha una vita utile di 10 anni dalla data di produzione impressa sulla morsettiera (le cifre dopo la lettera Y indicano l'anno, quello dopo la M indicano il mese; ad esempio Y16M07 indica Luglio 2016). Pertanto il pressostato deve essere sostituito trascorso tale termine.
- Il pressostato è un dispositivo in grado di interrompere il funzionamento elettrico del generatore di calore. Tuttavia esso non è in grado di limitare eventuali aumenti di pressione che si possono verificare anche dopo lo scatto del pressostato stesso per effetto dell’inerzia termica del sistema. Per tale motivo è indispensabile l’installazione congiunta, secondo gli standard di sicurezza, di dispositivi che garantiscano la limitazione della pressione al disotto del valore massimo ammesso di 5 bar (ad esempio valvola di sicurezza) e della temperatura del fluido al di sotto dei 110°C (termostato).
- Il pressostato di blocco va montato in posizione sia verticale che orizzontale (non è consentita la posizione con i pressacavi verso l’alto), avvitandolo su un tubo o raccordo filettato ¼ “ Gc maschio, dopo che questo è stato opportunamente preparato con stoppa+mastice in pasta, o teflon tape, o sigillante anaerobico (tali materiali, applicati in modo opportuno, assicurano la tenuta dell'accoppiamento dell'attacco 1/4 “ Gj femmina del pressostato con la parte 1/4” Gc maschio).
- Il tubo di collegamento tra il pressostato e l'impianto deve avere un diametro interno minimo di: 8 mm se il tubo è lungo meno di un metro, di 15 mm se la lunghezza del tubo è maggiore di un metro e di 20 mm se alimenta altri dispositivi oltre al pressostato indipendentemente dalla sua lunghezza.
- Il fissaggio del pressostato deve essere effettuato con una chiave fissa n° 17 (coppia di serraggio consigliata: 35 Nm).
- il pressostato va installato in punti dove non si possono formare sacche di aria che ne pregiudicherebbero la misura della pressione; il luogo di installazione dovrebbe altresì scoraggiare o impedire eventuali manomissioni.
Collegamento elettrico
Il pressostato PMR5 dispone di due contatti elettrici, tra loro isolati, normalmente chiusi. Ad impianto normalmente pressurizzato i contatti permangono entrambi chiusi. Al raggiungimento della pressione massima di blocco impostata entrambi i contatti vengono aperti. Consultare gli esempi di collegamento elettrico sul retro di questo manuale.
Laddove la corrente di cortocircuito teorica sia superiore alla portata massima nominale dei contatti elettrici, è fatto obbligo l'impiego a monte del pressostato di una protezione in corrente con valore di intervento minore o uguale a 8A Collegare sempre il pressostato alla messa a terra.

Questo prodotto prevede un confezionamento minimo di unità nella scatola pari a: 1

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.

Sottocategorie

Prodotti esaminati di recente

Servizi e supporto